LETTERE IN LIBERTA’. CAPITOLO III

pellicoletta titolo ok

LETTERE IN LIBERTA’

TRE- CONFESSO CHE MI TROVO IN UN VICOLO CIECO

Confesso che mi trovo in un vicolo cieco.

Il piccolo progetto di raccontarvi il percorso che un compositore – io – compie dall’ingaggio alla conclusione della composizione e della registrazione delle musiche per un film, a questo punto mi sembra realmente difficile, o superiore alle mie capacità di narratore.

Voglio dire che il fulcro centrale al quale eravamo arrivati, quello della creazione vera e propria, è così complesso e imponderabile che scriverne, almeno per me, diventa davvero difficile. Non valgono qui gli anni di esperienze didattiche di vario genere che ho sulle spalle, il contatto diretto e il tempo a disposizione con compositori e talvolta uditori non musicisti; scriverne é diverso. (altro…)