Il-mio-cuore-a-Cape-Canaveral

Teatri del Sonno

” Quando scrivo musica, lavoro col pensiero e l’orecchio. Lavorare con le mani e gli occhi mi porta da un’altra parte, dove dissonanza, tonalità, melodia e ritmo assumono aspetti diversi. Entrambi queste attività sento che mi proteggono. E’ nell’ illogicità creativa dei sogni che trovo possibili incipit di storie che vorrei ascoltare e mi piacerebbe saper inventare. Dalla dimensione più giocosa di Paul Klee, dagli impianti – scatole e teatrini –  di Joseph Cornell e Fausto Melotti, trasporto un’ ideale e distorta visione dadaista dove cerco in questi set o fotogrammi che ho chiamato Teatri del Sonno,  di rappresentare una mia privata mitologia.”

Franco Piersanti

*******

Opere in cartapesta, legno, ferro, acrilici e materiali di recupero

2014 – 2016

Vai alle immagini      Sfoglia il catalogo